I PILOTI "REALI"  NELLE STORIE 

DI MICHEL VAILLANT 

 

 

  JODY SCHECKTER

Jody Scheckter è nato il 29 gennaio 1954 a East London in Sudafrica. La sua carriera inizia a 12 anni con il kart; il suo obiettivo di poter correre in Europa viene raggiunto grazie ai suoi risultati con una Formula Ford. Vince infatti una sorta di campionato il cui premio era un anno di esperienza in Inghilterra. Qui si mette in grande evidenza e, nel 1972, la Mc Laren gli da fiducia e lo fa correre l'ultimo Gran Premio della stagione negli U.S.A.. L'anno successivo Jody vince il campionato di Formula 5000 negli Stati Uniti e, contemporaneamente, partecipa a cinque Gran Premi del  campionato mondiale di F.1. L'esordio nel mondiale piloti è deludente perché è spesso protagonista di incidenti, il più grave dei quali, a Silverstone, coinvolge ben 9 vetture. La sua caparbietà e coraggio lo fanno però notare dalla Tyrrell, squadra con la quale corre per tre stagioni. Nel 1974 vince due G.P. ed arriva terzo nel mondiale. 

Nel 1975 riporta una sola vittoria e, nel 1976, chiude la sua parentesi con la Tyrrell vincendo (unico pilota al mondo) un G.P. con una vettura a sei ruote e conquistando nuovamente il terzo posto nel mondiale.   Accetta di passare in forza alla neonata squadra austro-canadese della Wolf.  Nel 1977 vince tre G.P. divenendo vice campione del mondo dietro a Niky Lauda. L'anno successivo non vince nemmeno un G.P. e non riesce a confermarsi ai vertici della classifica. Fortunatamente Enzo Ferrari gli aveva messo gli occhi addosso e, nel 1979, approda a Maranello dove è affiancato da Gilles Villeneuve con il quale instaura un ottimo rapporto di amicizia che si consolida anche fuori dalle piste.  Scheckter ripaga la fiducia accordatagli dal Drake vincendo tre G.P., conducendo un campionato molto oculato grazie anche all'aiuto del compagno Gilles, e vincendo il titolo mondiale. Un titolo particolarmente importante perché, per rivincerne un altro, la Ferrari avrebbe dovuto aspettare ben 21 anni. L'anno successivo Jody non sembra essere più competitivo. 

Parla con Ferrari e gli confida la sua intenzione  di ritirarsi dall' agonismo. Il grande Enzo comprende il suo "appagamento" ed i motivi della sua scelta lasciandolo libero.Jody, che ormai aveva anche altri grossi interessi finanziari, nel 1980 a soli trent'anni abbandona le corse. Si dedica completamente agli affari e, alla morte di Villeneuve, aiuta la moglie dell'ex compagno di squadra. Divorziato dalla sua prima compagna, si trasferisce definitivamente negli Stati Uniti, ad Atlanta, dove diviene proprietario di una grande industria.  Successivamente Scheckter,  grazie alla vendita della sua più che ben avviata azienda,  diviene multi-miliardario. Jody, che si era ripromesso di stare lontano dai circuiti, adesso appoggia la carriera dei suoi due figli, Toby e Tomas, i quali stanno cercando di seguire le sue orme. 

  

Una bella caricatura di Jody Scheckter 

realizzata da Marc Ostermann

per vederla ingrandita vai al sito www.pilotesdelegende.net

 

 

Jody Scheckter è apparso nelle storie di Michel Vaillant:

 

nell' episodio n° 47 della s.n

"Panique à Monaco" (1986) "Panico a Monaco"

 

(nota: la storia, pubblicata solo nel 1986, non è collocata in modo cronologicamente corretto nella serie . L'episodio dovrebbe essere collocato temporalmente nel 1975)

 

A Monaco con la Tyrrell

 

 

nell' episodio n° 30 della s.n. 

"Le prince blanc" (1977) "Il principe bianco" 

 

Jody con la Tyrrell sotto la pioggia al Nurburgring

 

Jody a Monza

 

...dove è costretto al ritiro.

 

 

nell' episodio n° 32  della s.n.

"La revolte des rois"  (1978) "La rivolta dei re"

 

Nella storia vediamo Jodi, con la Wolf numero 20, nel G.P. Usa Ovest

 

.. ed alla partenza del G.P. del Giappone

 

 

nell' episodio n° 34  della s.n.

"K.O. pour Steve Warson"   (1979) "K.O. per Steve Warson"

 

Anche in questo volume troviamo Jody Scheckter su una Wolf numero 20

 

 

nell' episodio n° 35  della s.n.

"Le galerien"  (puntate Super As 1979- album 1980) "Il forzato"

 

incidente con la Wolf 

 

 

nella storia breve 

"Pocker à Zolder"  (Zack Parade 1979) "Poker a Zolder"

 

Jody con la Ferrari 312 T4 al G.P.di Zolder

 

 

nell' episodio n° 38  della s.n.

"Steve Warson contre Michel Vaillant" (puntate Super As 1980 - album 1981)

"Steve Warson contro Michel Vaillant"

 

\

Con la Ferrari al G.P. d'Austria a Zeltweg assieme a Villeneuve

 

  Jody, a destra, a fianco di Steve e Gilles

 

  

 

 

I PILOTI "REALI" -  JODY SCHECKTER

 Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookies tecnici e di terze parti. Per saperne di più vai alla pagina "PRIVACY POLICY E COOKIE"