I PILOTI "REALI"  NELLE STORIE 

DI MICHEL VAILLANT 

  

 

  NIGEL MANSELL

Nigel Ernest James Mansell è nato a Upton On Severn, nel cuore dell'Inghilterra, l'8 agosto 1953. Dopo aver debuttato e vinto con i kart si aggiudica il titolo di Formula Ford nel 1977. Passa alla Formula 3 dove è spesso vittima di incidenti. Nel 1980 è in Formula 2 e fa il suo debutto in Formula 1 con la Lotus nel G.P. d'Austria. L'anno successivo partecipa al suo primo campionato mondiale ed alla fine arriva all'ottavo posto. Mansell resta con la Lotus fino al 1984 dimostrandosi un eccellente pilota ma senza riuscire ad aggiudicarsi nemmeno una corsa. Solo l'anno successivo, in casa Williams, Mansell riesce a vincere i suoi primi due G.P. all'età di 32 anni. Nel 1986 con la Williams-Honda Nigell si aggiudica ben 6 G.P.. All'ultimo G.P. della stagione, ad Adelaide, è' in testa al campionato con quattro punti di vantaggio su Prost.

In corsa è terzo e sembra riuscire ad aggiudicarsi facilmente il titolo quando, in pieno rettilineo a 300 Km/ora, gli esplode un pneumatico. Mansell si salva per miracolo ma perde il mondiale. Anche l'anno dopo, nonostante altre 6 vittorie , non riesce ad aggiudicarsi il titolo che viene vinto da Piquet. Nel 1988, a causa dei motori Judd non certo performanti che equipaggiano le Williams, Mansell ottiene solo due secondi posti. Nel 1990 firma un contratto con la Ferrari e, al suo esordio con la Rossa, vince  in Brasile. Vince ancora in Ungheria e si piazza al quarto posto nel mondiale. L'anno successivo in casa Ferrari arriva Alain Prost. I rapporti tra i due sono difficili. Nel G.P. del Portogallo Mansell fa finire fuori pista il compagno di squadra e vince la gara. Alla fine della stagione decide di ritirarsi ma poi accetta l'offerta di Franck Williams. Nel 1991 la Williams, anche grazie alle prime sospensioni attive, è competitiva. Mansell vince cinque corse ma arriva secondo nel mondiale vinto da Senna. Finalmente, nel 1992, arriva il suo trionfo. Vince 9 G.P. e, a 39 anni, è finalmente campione del mondo. Nonostante il titolo vinto viene sostituito in squadra da Alain Prost. 

Mansell allora lascia la Formula 1 e, nel 1993, va a correre con le Indy Car in America dove vince subito il titolo. Nel 1994 non ha una macchina competitiva. Fa una breve apparizione in F.1 a Magny Cours poi ritorna in America. Alla fine della stagione ritorna in F.1 ed aiuta la Williams a vincere il titolo costruttori aggiudicandosi il G.P. di Australia. Nel 1995 è con la McLaren-Mercedes. Debutta solo nel G.P. di San Marino perché, a causa del suo fisico appesantito, i tecnici hanno dovuto modificargli il cockpit. Dopo due corse deludenti Mansell decide, a 42 anni, di ritirarsi definitivamente dalla F.1. Fa ancora alcuni test con la Jordan, forse con l'intenzione di ripresentarsi nella stagione 1996-97 ma poi rinuncia irrevocabilmente. Nigell, che ha vinto 31 G.P. ed è arrivato 59 volte sul podio, ha ormai altre passioni, una su tutte il golf. Entra ancora in un abitacolo solo per divertimento partecipando a corse per piloti master ed a gare di auto storiche. 

 

Una bella caricatura di Nigel Mansell 

realizzata da Marc Ostermann

per vederla ingrandita vai al sito 

www.pilotesdelegende.net

 

 

Nigel Mansell è apparso nelle storie di Michel Vaillant:

 

nell' episodio n° 40 della s.n. 

"Rififi en F.1"  (1982) "Rififi in F.1" 

 

 

Mansell è alla Lotus a fianco di Steve

 

 

nell' episodio n° 42 della s.n. 

"300 a l'heure dans Paris"  (1983) " 300 all'ora a Paris"

 

Mansell con la Lotus al G.P. di Parigi

 

 

nell' episodio n° 51 della s.n.

"Le caid de Francorchamps"  (1988) "Il boss di Francorchamps"

 

Mansell con la Williams

 

 

 

 

I PILOTI "REALI" - NIGEL MANSELL

 Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookies tecnici e di terze parti. Per saperne di più vai alla pagina "PRIVACY POLICY E COOKIE"