I PILOTI "REALI"  NELLE STORIE 

DI MICHEL VAILLANT 

  

 

NICK HEIDFELD

Nick Heidfelt è nato a Mönchengladbach in Germania il 10 maggio 1977. Fa il suo esordio con i kart nel 1988. Vince la Formula Ford 1600 tedesca nel 1994. Nel 1966 arriva terzo nel campionato internazionale tedesco di Formula 3. Viene notato da Norbert Haug della Mc Laren Mercedes che gli dà il suo appoggio. Vince il titolo l'anno successivo quando si aggiudica anche la gara di contorno del G.P. di F.1 a Monaco. E' secondo dietro a Pablo Montoja nel Campionato di  Formula 3000 nel 1998. L'anno dopo vince anche questo titolo. Contemporaneamente è anche collaudatore delle F.1 della McLaren. Nel 2000 firma per la scuderia Prost. Al suo esordio in F.1 batte il compagno di squadra Alesi ma arriva comunque ultimo. Il resto del campionato è altrettanto deludente: il suo miglior risultato è un ottavo posto. 

Nel 2001 passa alla Sauber e, all'esordio, conquista i suoi primi punti mondiali giungendo quarto.In Brasile è, per la sua  prima volta, sul podio con un terzo posto. Conquista altri punti nelle gare successive e, alla fine del campionato, è settimo assoluto. Heidfeld dovrebbe passare alla Mc Laren ma invece rimane ancora alla Sauber nel 2002. La nuova monoposto non è altrettanto competitiva di quella dell'anno precedente e il miglior risultato è il quarto posto in Spagna. Alla fine è decimo in classifica. Nel 2003 la stagione si rivela ancora peggiore. Nick conquista solo sei punti venendo surclassato dal compagno di squadra Frentzen ma riuscendo ad arrivare terzo nel G.P. degli U.S.A.. Nel 2004 Heidfeld firma per la Jordan. La vettura a disposizione è completamente inaffidabile e Nick conquista solo tre punti in tutta la stagione. Nel 2005 corre con la Williams. Il campionato è abbastanza positivo, con tre podi ma un finale amaro: Quando mancano cinque G.P. si infortuna e non conclude la stagione. Nel 2006 Heidfeld segue la BMW che, staccatasi dalla Williams, ha rilevato i resti della Sauber. Il campionato è sufficiente: un terzo posto in Ungheria ed un  nono nella classifica finale. Il 2007 inizia con tre quarti posti, poi un secondo posto nel G.P.del Canada, un terzo in Ungheria ed altri due quarti in Italia ed in Turchia. La classifica finale lo colloca al quinto posto assoluto, con la BMW Sauber seconda nella classifica Costruttori. La stagione 2008 è quasi altrettanto positiva: un secondo posto a Melbourne, piazzamenti a punti in Malesia ed in Barhein, un altro secondo a Montreal dove vince il compagno di squadra Kubica, due altri secondi posti in Gran Bretagna ed in Belgio, poi altri piazzamenti. Alla fine è sesto nel mondiale con la BMW Sauber terza. La stagione successiva non è altrettanto positiva: pochi punti e soltanto un secondo posto, sotto la pioggia, in Malesia. Nonostante alla fine del campionato sia arrivato davanti a Kubica, la BMW Sauber non lo conferma: nel 2010 Heidfeld passa alla Mercedes. Inizialmente avrebbe dovuto affiancare Rosberg ma il ritorno di Michael Schumacher lo relega al ruolo di terzo pilota. In agosto dello stesso anno diviene pilota tester degli pneumatici Pirelli. La BMW Sauber lo richiama per sostituire Pedro de la Rosa nelle ultime cinque gare del campionato. 

Ottiene qualche piazzamento a punti ma non viene riconfermato per l'anno successivo. Nel 2011 viene chiamato dalla Lotus Renault per sostituire Kubica rimasto infortunato a causa di un grave incidente subito correndo un rally. In Malesia è nuovamente sul podio dietro a Vettel e Button. Va a punti in cinque delle nove gare successive ma, nonostante fosse meglio piazzato in classifica rispetto al compagno di squadra Petrov, Heidfeld viene licenziato dalla Lotus Renault che lo sostituisce con Bruno Senna. Nick avvia una causa legale contro la sua ex squadra ma, poi, giunge ad un accordo bonario. La carriera in F.1 sembra essersi ormai chiusa per il pilota tedesco che, al momento della stesura di questa scheda, prende parte al Campionato Mondiale Endurance con la scuderia Rebellion Racing 

 

 

Nick Heidfeld è apparso nelle storie di Michel Vaillant:

 

nell' episodio n° 68  della s.n.

"China moon" (2005) "China moon"

 

Heidefeld, con la sua Williams, viene raggiunto da Michel nel G.P. di China

 

 

 

 

 

 

I PILOTI "REALI" - NICK HEIDFELD

 Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookies tecnici e di terze parti. Per saperne di più vai alla pagina "PRIVACY POLICY E COOKIE"