I PILOTI "REALI"  NELLE STORIE 

DI MICHEL VAILLANT 

  

 

  PETER COLLINS

Peter Collins è nato il 6 novembre1931 a Kidderminster in Gran Bretagna. Ha debuttato nel 1952 nel G.P. di Svizzera con la scuderia HWM per la quale ha corso anche l' anno successivo, per un totale di 8 G.P.  Nel '54 corre un paio di gare per la Maserati e qualche G.P. per la neonata Vanwall. Nel 1955 corre con la BRM senza grossi risultati. Nel 1956 approda alla Ferrari con la quale partecipa a 7 corse del mondiale di F.1 vincendone 2. In quell' anno accade l' episodio che fa di Collins uno dei piloti più generosi e simbolo di lealtà nei confronti della squadra (e tra i più amati dai tifosi Ferrari e da chi segue le corse):  pur essendo in piena corsa per il titolo, al G.P. d' Italia a Monza, cede, su richiesta della scuderia, la sua vettura a Fangio (che aveva rotto irrimediabilmente lo sterzo della sua) permettendogli di arrivare secondo dietro a Moss e di conquistare il mondiale. Collins comunque, essendo ancora molto giovane, era certo di avere tutto il tempo per rifarsi. Dopo un anno interlocutorio,  nel 1958 vince a Silverstone e, assieme al suo compagno di squadra e fraterno amico Mike Hawthorn, è in piena corsa per il titolo. 

Il 3 agosto1958  però il destino avverso era in agguato al 10° giro del G. P. di Germania. Mentre è secondo, in piena lotta con la Vanwall di Brooks, esce di strada e si schianta contro un albero del Nurburgring. Peter Collins muore per le lesioni alla testa. Quell' anno il suo compagno di squadra in Ferrari, Mike Hawthorn, vince il campionato mondiale ma, toccato dalla tragica morte dell' amico, si ritira dalle competizioni (il destino comunque sarà beffardo anche con lui perché, pochi mesi dopo, perirà in un incidente stradale). Peter Collins ha disputato 32 GP «iridati» ottenendo 3 vittorie, 3 secondi e 3 terzi posti. Nel mondiale piloti  è arrivato 3° nel 1956, 8° nel 1957 e 5° in quel tragico 1958. Ha corso anche con le vetture sport contribuendo alle affermazioni nel mondiale marche della Mercedes-Benz nel 1955 e della Ferrari nel 1957 e 1958. Tra i risultati più significativi: la vittoria della Targa Florio assieme a Stirling Moss, della 12 ore di Sebring assieme a Phil Hill ed il secondo posto a Le Mans con Paul Frère.

 

Una bella caricatura di Peter Collins 

realizzata da Marc Ostermann

per vederla ingrandita vai al sito

www.pilotesdelegende.net

 

 

Peter Collins è apparso nella prima storia della s.n. di Michel Vaillant.

 

"Le grand Défi"  (1959) "La grande sfida"

 

Peter Collins prima della partenza del G.P. di Francorchamps

 

Collins in seconda posizione nelle prime fasi della gara.

 

Warson e Collins passano davanti ai box

 

Collins in lotta con Warson

La vittoria di Peter Collins a Francorchamps

 

Collins sul podio con Michel e Steve 

 

Il 1958 fu un anno piuttosto nero per l' automobilismo a causa di una serie di tragici incidenti. Otre a Peter Collins perirono anche il ferrarista Luigi Musso ed il britannico della Vanwall Lewis Evans. Graton, evidentemente colpito da questi eventi, rese omaggio a questi piloti disegnando (sempre ne "La grande sfida") le vignette del minuto di raccoglimento prima del G.P.di Germania..

 

 

 

I PILOTI "REALI" -  PETER COLLINS

 Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookies tecnici e di terze parti. Per saperne di più vai alla pagina "PRIVACY POLICY E COOKIE"