I PILOTI "REALI"  NELLE STORIE 

DI MICHEL VAILLANT 

 

  BOB BONDURANT

Bob Bondurant è nato a Evanston, negli U.S.A., il 27 aprile 1933. Inizia a correre con le moto ma ben presto passa alle quattro ruote. Nel 1959, con una Chevrolet Corvette, si aggiudica il titolo di campione della costa Ovest degli Stati Uniti. Nel 1963, a Denver, vincerà la sua categoria con una Chelby Cobra. L'anno dopo diventa pilota ufficiale della Cobra e, assieme a Dan Gurney, arriva al quarto posto assoluto a Le Mans (e primo della categoria GT). Nel 1965 partecipa con successo a numerose corse con la Cobra, con la Ford GT, in Formula 3 ed in Formula 2. Alla fine di quell'anno la Shelby Cobra diventa campione del mondo GT e Bondurant fa il suo debutto anche in Formula 1. 

Partecipa, senza successo, alle ultime due prove del mondiale piloti: negli U.S.A. con con una Ferrari della NART ed in Messico con una  Lotus-BRM di Reg Parnell. Nel 1966 partecipa all'intero campionato mondiale. Fa quasi tutta la stagione con la BRM, arrivando anche al quarto posto a Monaco. In America cambia monoposto e corre con la Eagle dell'amico Gurney senza successo. Alla fine è solo 14° nella classifica finale. L'anno successivo decide di ritornare a correre con le vetture sport ma rimane vittima di un grave incidente, a Watkins Glen, causato dalla rottura del volante. In pratica è la fine della sua carriera ad alti livelli anche se, nel 1970 dopo una lenta ripresa,  ritorna in pista nel campionato Can-Am con una Lola T160-Chevrolet. 

Quell'anno arriva secondo a Elkhart Lake. Bondurant corre ancora nel campionato Can-Am dell'anno successivo poi rallenta la sua attività partecipando a qualche corsa SCCA e NASCAR. Continuerà ancora fino al 1979 quando arriverà terzo alla 12 ore di Sebring a bordo di una Porsche 935. Bob Bondurant comunque aveva già gettato le basi di quella che sarebbe diventata la sua nuova attività: istruttore di guida sportiva ed imprenditore. Già nel 1966 era stato consulente per la produzione del film "Grand Prix" e poi, nel 1968, aveva aperto la sua scuola imparando i trucchi del mestiere agli attori Paul Newman e Robert Wagner.La sua "Bob Bondurant School for Hight Performance Driving" e le sue iniziative collaterali sono state avviatissime. Oltre a seguire le sue attività, Bob si è divertito a partecipare a manifestazioni per auto storiche ed a fare il commentatore televisivo. Ci ha lasciati il 12 novembre 2021 all'età di 88 anni.

 

 

Bob Bondurant è apparso nelle storie di Michel Vaillant:

 

nell' episodio n° 13 della s.n.

"Concerto pour pilotes"  (1968) "L'incendio" - "Concerto per piloti"

(puntate Tintin B/F: 1966)

 

Le Mans, Bondurant scende dalla sua Cobra per salutare...

 

...gli amici della pattuglia acrobatica dei "Thunderbirds", prima di essere coinvolto...

 

... nell'avventura dell'incendio alla fabbrica chimica.

 

 

 

 

 

I PILOTI "REALI" -  BOB BONDURANT

 Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookies tecnici e di terze parti. Per saperne di più vai alla pagina "PRIVACY POLICY E COOKIE"