HANNO SCRITTO...

Raccolta di recensioni, critiche, articoli, e...tutto quello 

che è stato scritto in Italia su Michel Vaillant e sul suo creatore.

(pag. 4 di 4)  


MICHELE ALBORETO E LA SUA APPARIZIONE NELLE STORIE DI MICHEL VAILLANT:. UN RICORDO DEL FRATELLO ERMANNO.

 

Il  25 aprile 2017,  sul sito thewastegate.wordpress.com viene pubblicata un breve ricordo del fratello di Michele Alboreto  in occasione dell'anniversario della sua prematura scomparsa. Ermanno Alboreto ci racconta dell'orgoglio di Michele nell'essere stato inserito da Jean Graton nelle storie di Michel Vaillant.



Alboreto e Michel Vaillant.  Ciao Michele.
         
Il nostro eroe era il pilota dei fumetti Michel Vaillant disegnato da Jean Graton.
Potete immaginare l’orgoglio di mio fratello quando si ritrovò in prima persona all’interno di alcune storie di Graton e Michel.
Per un italiano apparire in un fumetto così importante a livello mondiale e molto incentrato nell’orgoglio francese dimostra quanto fosse,sia, il valore sportivo ed umano del nostro Michele che ricordiamo oggi dopo la sua scomparsa in quel 25 Aprile del 2001.
Da notare che la presenza di Michele non è solo in un disegno sfuggevole, ma, in "Sfida tra i Bastioni"  (asso di picche), è aDdirittura  tra i protagonisti principali che lotta in pista ruota a ruota con Vaillant perché scelto all’ora da Jean Graton come futuro campione di F1 da mettere in risalto.
Bruce McLaren diceva che la vita va misurata in obbiettivi raggiunti. 
La presenza di Michele nei cuori di tutti noi appassionati e al fianco del mito senza tempo Vaillant lo consacra e lo farà rimanere per sempre tra i grandi del motorsport.

Ciao Michele

Ermanno Alboreto

LA VAILLANTE RITORNA A LE MANS

Nel mese di giugno 2017 anche la stampa ed i siti italiani danno la notizia della partecipazione della scuderia Rébellion alla 24 pore di Le Mans con i colori della Vaillant. Ecco qualche esempio:


Michel Vaillant torna a Le Mans

Presentate le vetture del team Vaillante Rebellion del mondiale Endurance, con la livrea dedicata al mitico pilota dei fumetti creato da Jean Graton.Le monoposto, guidate da Nicolas Prost, Bruno Senna e Julien Canal, correranno alla 24 ore di Le Mans, inserita come terza tappa nel calendario del World Endurance Championship.


24 Ore di Le Mans, squalificata la Vaillante Rebellion

L'equipaggio numero 13 perde il terzo posto assoluto ed il secondo di classe (omissis). Giù dal podio della 24 Ore di Le Mans 2017, così ha deciso la direzione gara al termine delle verifiche sulla Oreca-Gibson del team Vaillante Rebellion. Squalificati per aver utilizzato, nel finale di corsa, una carrozzeria diversa da quella omologata; nello specifico, l'accusa è di aver praticato un'apertura sul lato destro della copertura del motore per accedere al motorino di avviamento e poterlo resettare senza dover passare dalla rimozione della copertura e della carrozzeria del retrotreno (omissis)..



24 Ore di Le Mans 2017:  Vaillante-Rébellion squalificata, sul podio
sale la Jackie Chan DC Racing


Colpo di scena alla 24 Ore di Le Mans 2017: la Vaillante Rebellion #13 è stata squalificata, perdendo cosi perso il podio della famosa gara di durata francese. L’equipaggio, formato da Nelson Piquet JR, Mathias Beche e David Heinemeier Hansson aveva concluso la corsa al terzo posto la 24 Ore di Le Mans, ma nei lunghi controlli post-gara la vettura è stata esclusa dalla classifica generale per aver utilizzato, nell’ultima parte, una carrozzeria diversa da quella omologata. La Vaillante Rebellion è stata infatti trovata con un’apertura sul lato destro della copertura del motore. Per questo motivo la Direzione di Gara ha deciso di punire il team e di estrometterlo dalla classifica generale. Sul podio è salita cosi la seconda Jackie Chan DC Racing di David Cheng, Tristan Gommendy e Alex Brundle. meccanici della Vaillante Rebellion sono stati inoltre puniti per aver lavorato sulla loro Oreca 07-Gibson in regime di parco chiuso. Ora il team è intenzionato a fare ricorso in appello contro questa decisione della Direzione di Gara, ma sarà difficile per loro riuscire a riconquistare il podio perso.Il report dei commissari di gara parlano di un’apertura sulla copertura del motore per lavorare sul motorino di avviamento. Il team lo ha riassettato e questa manovra non era autorizzata in quel modo. Un errore che costa carissimo al team. Se la Vaillante Rebellion si lecca le ferite per questa disattenzione, non si può dire lo stesso per il Jackie Chan DC Racing: il team cinese, già sul podio di Le Mans con l’equipaggio composto da Ho-Pin Tung, Thomas Laurent e Oliver Jarvis, si è ritrovata anche la vettura #37 nella top-3. Per il Jackie Chan DC Racing è arrivato cosi un doppio podio inaspettato.Con la squalifica della Vaillante Rebellion, cambia anche il podio di classe della LMP2: L’ Alpine Signatech di Nelson Panciatici- Pierre Ragues- Andrè Negrao è salita al terzo posto alle spalle delle due Jackie Chan DC Racing.















HANNO SCRITTO ...                                      (pag. 4 di 4)

 "Hanno scritto"  vai alla pag. 1 - 2 - 3 - 4   

 Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookies tecnici e di terze parti. Per saperne di più vai alla pagina "PRIVACY POLICY E COOKIE"